Tu sei qui

A Carassai visita turistica di un'Associazione italo-tedesca

07.10.19

Il Borgo Autentico di Carassai è stato raggiunto da un numeroso gruppo di viaggiatori della Deutsch-Italienische Gesellschaft, associazione italo-tedesca della Baviera, giunti nelle Marche per devolvere i fondi raccolti ai paesi terremotati e visitare anche l'entroterra Piceno. 

Il Borgo di Carassai, nell'entroterra della provincia di Ascoli Piceno, ha avuto la felice sopresa di accogliere un gruppo numeroso di italo tedeschi giunti in Italia per consegnare fondi ad un paese terremotato e visitare le Marche.

Il gruppo ha così raggiunto come prima tappa Castelsantangelo sul Nera, facente parte il Parco Nazionale dei Monti Sibillini, duramente colpito dal terremoto. Alla comunità del Borgo sono stati così devoluti 12.000 €, raccolti  in un anno di attività di organizzazione di eventi della loro associazione, quale forma di aiuto e simbolico segno di amore per quella parte della Regione ferita dal terremoto del 2016.

Prima di tornare in Baviera il gruppo ha proseguito il tour per le Marche, visitando sette Borghi, tra cui Carassai, scelto tra i tanti delle Marche grazie alle foto trovate su internet, che hanno catturato l'attenzione e l'interesse di alcuni. 

L'Archeoclub, la  Pro Loco di Carassai e l'Amministrazione Comunale hanno così accolto nel tipico stile italiano il gruppo giunto in visita. Si sono preparate guide in formato elettronico,  con descrizioni essenziali, grandi foto e mappa e si è allestito per i visitatori uno spuntino ristoratore con prodotti IGP, il tipico ciauscolo e vini doc di produzione locale. 

Accompagnati dai rappresentanti dell'Amministrazione Comunale e dell'Archeoclub, il gruppo visitatori si è recato nei luoghi più suggestivi del paese. Su richiesta specifica del presidente, che si occupava della traduzione in lingua tedesca, le informazioni fornite tendevano principalmente ad illustrare il vissuto e l'attaccamento dei carassanesi ai luoghi presentatati, mostrando quindi un particolare interesse per l'autenticità e la genuinità del Borgo ed entusiasmo. 

Fra i luoghi che più hanno suscitato interesse ed emozione vi sono stati il già citato castello vecchio, bellissima cittadella interna al borgo, con le tracce più evidenti di una Carassai medievale e il passaggio murale, o camminamenti, con la loro atmosfera intima e suggestiva, risultati utilissimi nella piovosa giornata di fine estate.

Il dono di un tipico boccale bavarese, saluti e inviti reciproci hanno concluso così una giornata emozionate ed entuasiasmante per i visitatori e per gli ospitanti. Per il Borgo questa visita ha rappresentato una grande forma di incoraggiamento e una spinta per adoperarsi nella promozione turistica del territorio, senza perderne la spontaneità, ma piuttosto facendo di quest'ultima valore e vanto. E' esattamente il prodotto genuino che i turisti e i viaggiatori ricercano e i Borghi autentici ne sono portatori. 

QUI IL BORGO DI CARASSAI