Tu sei qui

Montegabbione, piccolo borgo umbro, sorge sulla cima di un colle, a circa 600 m slm, nella zona appenninica circondata dalla Valdichiana e dalle valli dei Nestore e Tiberina.

Il Borgo di Montegabbione

La posizione strategica e la configurazione del centro abitato, fanno ipotizzare che il borgo di Montegabbione fosse in origine una rocca fortificata.

Fa parte del Sistema Territoriale di Interesse Naturalistico Ambientale (S.T.I.N.A.) Monte Peglia e Selva di Meana e comprende le frazioni di Castel de’ Fiori, Montegiove e Faiolo.

La Storia

Recenti studi effettuati su reperti archeologici ritrovati nel territorio di Montegabbione, ipotizzano l’antica origine del borgo risalente all’epoca Etrusco – Romana.

Le fonti storiche riguardanti la storia del borgo sono molto limitate. Si ha la certezza che verso la metà del 1400 il castello di Montegabbione venne venduto al Papa Eugenio VI e che, qualche anno più tardi, questa acquisizione venne ufficializzata da Papa Pio II.

Nel XX secolo Montegabbione si caratterizzò per una situazione sociale molto calda: scoppiarono numerose rivendicazioni contadine, scioperi e manifestazioni contro gli abusi perpetrati da parte dei padroni nella gestione dei campi. Questo clima si protrasse fino a tutto il periodo del secondo dopoguerra.

Da vedere

Elemento simbolo del borgo è la famosa Torre di Montegabbione, risalente al XV secolo. Si tratta di una costruzione dalla chiara impostazione militare, caratterizzata da un basamento a tronco di piramide e circondata da strette feritoie. Altra torre importante è quella di Casteldifiori, che fa parte del complesso del castello e risale invece ai primi del 1200. Utilizzata come torre di avvistamento, venne pesantemente danneggiata quasi due secoli dopo la sua costruzione. Attualmente è stata restaurata ed è visitabile proprio come il castello di Montegabbione, primo nucleo del borgo.

Da vedere la chiesa di Maria SS. Assunta in Cielo, attualmente chiesa parrocchiale del borgo, la chiesa di Maria SS. delle Grazie, che sorge ai piedi del colle di Montegabbione e la cappella di S. Anna, recentemente restaurata. Infine, da visitare è la Chiesa della Scarzuola nata per volontà di San Francesco d’Assisi, durante il prolungato soggiorno al Castello di Montegiove.

 

Da gustare

I piatti tipici di Montegabbione raccontano i sapori e le ricette della cucina tradizionale umbra.

Carni di altissima qualità, olio extravergine d’oliva, vini rossi e, l’immancabile tartufo, sono alla base tradizione enogastronomica del borgo.

Tra i piatti tipici troviamo l’agnello al tartufo nero, squisitezza locale preparata con olio, limone e tartufo, le fave in insalata e la “bandiera”, contorno a base di peperoni, cipolle e pomodori.

Cosa fare

Tra gli eventi principali organizzati a Montegabbione, il 19 marzo si festeggia San Giuseppe, patrono del borgo, occasione in cui viene organizzato il mercato dell’Artigianato e dei Prodotti Tipici. Da non perdere la famosa “Spezzatura del maiale” che ogni anno viene organizzata nella piazza principale accompagnata da degustazione finale di vino rosso.

Nella prima settimana di luglio si svolge la caratteristica “Festa del cinghiale” nel centro storico del paese.

In occasione del Ferragosto a Montegabbione vengono organizzati il palio del secchio, un mercatino dell’artigianato, spettacoli teatrali, spettacoli di falconeria, musica e banchi enogastronomici. Nel finale di manifestazione si svolge uno spettacolo pirotecnico.

E’ invece durante il periodo natalizio che si esibiscono cori gospel, i quali, creano un’atmosfera unica e calorosa.

LINK UTILI